difficolta' relazionali
Cresciamo, apprendiamo e ci definiamo in quanto persone attraverso le esperienze relazionali con gli altri. Gli affetti e i vissuti emotivi che accompagnano il nostro relazionarci all’altro dicono molto sulla nostra personalità e quindi sul nostro modo unico di stare al mondo.
Desiderio di reciprocità e riconoscimento, ma anche senso di estraneità e timore del giudizio sono esempi di sentimenti e vissuti frequenti; ciascuno di noi porta in sé una vasta gamma di sentimenti piacevoli e spiacevoli in riferimento alla relazionalità.
Se ci riferiamo in particolar modo ai vissuti spiacevoli e dolorosi, alcuni possono essere i seguenti:
 
  • Dipendenza affettiva
  • Distacco dalle relazioni sociali
  • Difficoltà e/o instabilità nelle relazioni intime e/o sessuali
  • Sentimenti di vergogna e di inadeguatezza
  • Autocritica e rimuginio pervasivi
 
Image by Jr Korpa
Ciascuno di essi può essere esperito con diversa intensità e frequenza e con varie combinazioni, che vanno a comporre una costellazione affettiva singolare e unica per ognuno. Tali vissuti necessitano di un ascolto e di attenzioni particolari, perché stanno cercando di comunicarci qualcosa sul nostro mondo interno.
Metterci in ascolto di questi vissuti potrà, col tempo, renderci consapevoli del loro significato sottostante e permetterci di avere una presa in carico attiva nei confronti degli aspetti più spiacevoli e conflittuali. Saremo così in grado di vivere una soggettività più piena e capace di arricchirsi nelle relazioni con gli altri e di avvalersi di un'auto-direzionalità più appagante, nel rispetto sempre della propria natura, inclinazione e unicità.